LE BANCHE DI SEMI DI CANNABIS

Le banche di semi di cannabis sono aziende specializzate nella produzione di semi di canapa per via di inseminazione di una pianta di sesso femminile e una di sesso maschile, dall'incrocio tramite spore dei due sessi la pianta sviluppa il seme. La genetiche di cannabis variano in base al gene utilizzato per ogni sesso, infatti le possibilità di incrocio sono pressoché infinite, dopo il processo iniziale di inseminazione e la raccolta della prima generazione di semi, si passa alla stabilizzazione degli stessi, tramite ulteriori incroci con lo stesso ceppo oppure utilizzando altri ceppi di canapa, per rafforzare e stabilizzare la nuova genetica. Ogni banca di semi di canapa si occupa direttamente d questa fase e in base ai propri gusti o alle proprie esigenze sviluppando genetiche originali o incroci con genetiche storiche presenti da tanti anni sul mercato. In questo processo il fattore che domina è l'accuratezza e la sapienza per assicurare un prodotto genuino e solido che rispetti le aspettative di un mercato sempre più esigente.

In questa pagina vengono raccolte tutte le maggiori banche di semi di cannabis al mondo, evidenziando la storia e la cultura di ogni singolo Breeders.

Dinafem - Sensi Seeds Royal Queen Seeds Buddha Seeds Barney's Farm Paradise Seeds - Dna Genetics - Dutch Passion -

 

Dinafem logo mida seeds

DINAFEM SEEDS

Possiamo affermare con totale sicurezza che il gruppo DINAFEM SEEDS appartiene al 100% al gruppo delle 10 migliori banche di semi di cannabis al mondo. Questo traguardo è stato raggiunto dopo un lungo periodo di sperimentazione che ha unito la passione per la cannabis con la voglia di mettersi in mostra in un ambiente dominato per anni da grandi gruppi olandesi. La passione è la qualità sono i due tratti distintivi del gruppo DINAFEM, che ogni giorno regala grandi soddisfazioni a tutti i propri acquirenti di semi di canapa. 

La storia di Dinafem Seeds

Dinafem nasce nel lontano 2002 sul territorio spagnolo dopo aver accumulato anni di esperienza nella coltivazione diretta di Cannabis nelle sue varianti e aver utilizzato e studiato le varietà di ceppi più interessanti del momento, nasce cosi il bisogno per i suoi componenti iniziali di voler dimostrare le proprie abilità in questo settore, mettendo in mostra i propri sforzi e gli obbiettivi raggiunti con tanto sudore. Cosi volendo, verso la fine dell'anno 2002 vengono messe in piedi le prime colonne dell'azienda: la ricerca di uno spazio adatto, lo studio approfondito delle genetiche di cannabis, le procedure legali e la scelta delle prime pianti madri da utilizzare per dare il via, questo processo ha richiesto ai ragazzi di Dinafem quasi un anno di duro lavoro. Cosi nel 2003 dopo un anno di duro lavoro ecco che i primi semi vengono raccolti, i primi semi di Power Kush erano semi femminilizzati al 100% Dinafem, questa abbondante raccolta ha dato il via ai primi aspetti commerciali e la gestione della vendita. 

Trascorso un'altro anno intero dalla raccolta dei primi semi commerciali, il 1 gennaio 2005 è nata ufficialmente l'azienda Dinafem Seeds,  fin da subito impuntata all'ottenimento dell'eccellenza in tutti gli aspetti legati ai suoi prodotti e ai suoi servizi. Nel 2005 sono stati la prima azienda professionista specializzata in semi femminilizzati in tutta la Spagna, dimostrando al mondo intero che anche in questa zona era possibile raggiungere livelli di qualità uguali o superiori a quelli delle “leggende olandesi”.

Nei primi anni di attività, si inizia a creare un catalogo del marchio con i primi nomi di varietà sconosciuti all'epoca: Moby Dick, Critical+, Blue Widow…Da allora, abbiamo vissuto molti anni di perfezionamento e di selezione che ci consentono di offrire un'ampia gamma di semi di cannabis 100% femminili, uniformi e robusti, ottenuti a partire da alcune delle migliori varietà di marijuana.

Dal 2005 a oggi la strada per Dinafem seeds è stata un percorso tortuoso e ricco di sorprese ma questo grande gruppo è riuscito a dimostrare al mondo intero le proprie qualità generali e si è subito differenziato per la costante ricerca di ceppi unici è originali. Oggi Dinafem può vantare più di 60 ceppi di Cannabis diversi nel proprio archivio, tutte selezionate meticolosamente e ognuna di essere in grado di soddisfare i fabbisogni più disparati.

Quali sono i migliori semi Dinafem Seeds

Sensi Seeds logo Mida Seeds

SENSI SEEDS

Nel mondo esistono banche di semi di canapa che hanno fatto la storia una di esse è la SENSI SEEDS, questo gruppo fa parte delle banche storiche di semi di cannabis al mondo. La sua formazione è opera di Ben Dronkers è la sua grande passione per la Marijuana. Ben è anche fondatore dell' Hemp Museum Galley, uno dei musei storici della cannabis presente in Olanda e recentemente a Barcellona. Sensi Seeds si è sempre differenziata per la volontà di creare genetiche particolari e dai risultati sorprendenti, continuando con questo motto fino ai nostri giorni

La storia di Sensi Seeds

Sensi Seeds nasce ufficialmente nel 1991 ma in realtà la sua nascita spirituale ha inizio nel 1985 per merito di Ben Dronkers, noto coltivatore e appassionato di cannabis che ha passato 10 anni della propria vita alla ricerca di nuove semi di canapa in tutto il mondo, sopratutto nelle zone dove la cultura della cannabis ha radici profonde, sperimentando incroci e tecniche di coltura innovativi e originali. Dopo anni passati nella sperimentazione a scopo personale il signor Ben, decide di condividere con altri botanici e agricoltori le proprie scoperte e le proprie genetiche. Da quel momento intorno a Ben si crea un fitto interesse per le proprie scoperte che ha liberamente condivise. E cosi facendo nel 1986 nasce ufficialmente il Sensi Seed Club shop nel cuore del quartiere a luci rosse di Amsterdam. 

Inizialmente ci fu una grande opposizione dal parte delle autorità Olandesi, dovute alla nascita di questo nuovo Club Shop e sopratutto per via della volontà di Ben di prendere in gestione l' Hash Info Museum, ribattezzato Hash Marihuana & Hemp Museum nel 1988 quando Ben Dronkers divenne ufficialmente gestore dopo una lunga battaglia. Cosi nel 1991 nasce ufficialmente la Sensi Seed Bank come la conosciamo oggi, acquistando la storica Seeds Bank e con essa tutte le genetiche in possesso della medesima, questo acquisto ha reso la Sensi Seed Club una delle banche di semi di canapa con le maggiori collezioni di ceppi al mondo.

Negli anni seguenti vengono trattati argomenti come la Canapa ad uso industriale e la sua legalizzazione, questo movimento prende il nome di HempFlax e voleva dare visibilità alla possibilità di poter utilizzare e coltivare la canapa fornendo ceppi registrati di canapa a basso contenuto di THC per la produzione di fibre, semi e olio di semi, questo movimento procurerà la maggior parte dei profitti per la Sensi Seeds nei decenni successivi, formando di fatto la cultura della Cannabis nei paesi Olandesi e facendola diventare un punto fondamentale nell'economia della nazione. Dal 1994 ad oggi la Sensi Seeds bank ha dato vita a numerosi ceppi genetici che hanno segnato la storia, per citarne qualcuno: Jack Herer , Marley’s Collie , Mr. Nice (G13 x Hash Plant) , Mother’s Finest , Ed Rosenthal Super Bud e molti altri ceppi. L'impegno di Sensi Seeds è stato percepito sopratutto nell'ambito Medicale e Terapeutico cosi che il governo Olandese ha scelto i suoi ceppi genetici di cannabis per venir utilizzata ufficialmente nel settore ospedaliero e medico, ai pazienti che richiedono cure a base di Cannabis. Oggi Sensi Seeds è una banca di semi di canapa solida e con un patrimonio genetico comprovato e molto solido. 

Quali sono i migliori semi Sensi Seeds

 

Royal Queen Seeds logo Mida Seeds

ROYAL QUEEN SEEDS

Tra le banche di semi di cannabis nate sul territorio Europeo, sicuramente ROYAL QUEEN SEEDS merita sicuramente un posto tra le 10 migliori banche di semi di cannabis, questo risultato è frutto dell'impegno e la costanza che questa banca di semi sta dimostrando nel tempo. Sempre in pole-position per quanto riguarda qualità delle sue semenze e ricerca di nuovi ceppi originali e unici. Con il passare del tempo la posizione di Royal Queen Seeds diventa sempre più marcata e si difende molto bene da altre banche di vecchia data, dimostrando che non sempre un gruppo relativamente giovane necessità di tanti anni di esperienza per poter lasciare la propria impronta nel mondo della cannabis.

La storia di Royal Queen Seeds

Royal Queen Seeds nasce nei primi anni 90" nella città di Amsterdam, da un gruppo di coltivatori e amanti della cannabis che dopo venti anni di esperienza diretta nella coltivazione della cannabis, decidono di mettere in moto una banca di semi 100% Europea, fu cosi che la passione è l'amore per questa fantastica pianta fece riunire quelli che all'epoca erano definiti i migliori coltivatori di cannabis in Olanda. Da questo gruppo di persone spumeggianti e dalla vasta esperienza maturata da ognuno di essi nasce cosi ufficialmente Royal Queen Seeds. Fin da subito l'obbiettivo del gruppo è stato quello di condividere e commercializzare le migliori genetiche di cannabis autoprodotte e originale prodotte nel tempo, ovviamente tenendo sempre a fuoco il concetto di offrire un'ottima qualità generale e sopratutto un prezzo di vendità assolutamente competitivo che rispecchiasse assolutamente la filosofia dell'azienda: L'amore per la cannabis.

Nel corso degli anni i ceppi prodotti da Royal Queen Seeds crescono in modo importante raggiungendo la vetta di 60 varietà di cannabis, traguardo raggiunto ai nostri giorni. Tutto questo sforzo ha reso un'immagine molto importante a gli occhi del mondo, facendo capire di che pasta sono fatti i ragazzi dell Royal Queen. Oggi le genetiche distribuite rispettano in maniera eccellette la filosofia dell'azienda "Un ottimo seme a un ottimo prezzo", infatti giorno dopo giorno l'interesse da parte dei collezionisti di semi e coltivatori ove permesso, verso questa banca di semi di canapa cresce sempre di più, raccogliendo consensi positivi da ogni parte del globo.

Oggi il gruppo Royal Queen Seeds risulta essere una banca di semi con le spalle solide, che ha in archivio molte delle genetiche che vengono riconosciute come le migliori del mondo, e siamo certi che questo risultato è meritato fino all'ultimo seme. La posizione delle Royal Queen cresce in maniera esponenziale chiudendo accordi importanti e portando nella propria bacheca dei trofei moltissime coppe vinte durante gli eventi che riguardano il mondo della cannabis. L'obbiettivo finale di Royale Queen Seeds è quello di diventare uno dei maggiori produttori di semi di cannabis al mondo e noi siamo convinti che questo obbiettivo che i ragazzi si sono imposti non è molto lontano dalla sua realizzazione, e questo è grazie solo esclusivamente all'impegno e il contributo che questo gruppo sta portando nel mondo della cannabis.  

Quali sono i migliori semi Royal Queen Seeds

 

Buddha Seeds logo Mida Seeds

BUDDHA SEEDS

Non c'è nessuna regola che dice che maggiori genetiche di cannabis possiedi in archivio maggiore sarà l'importanza della Banca di semi di Cannabis, infatti BUDDHA SEEDS calza perfettamente con questa descrizione avendo nel proprio archivio solamente 7 genetiche, ma tutte rigorosamente unici e originali al 100%. Possiamo affermare che un lavoro canalizzato e curato per pochi esemplari di ceppi di cannabis può avere lo stesso effetto di avere centinai di genetiche in archivio.

La storia di Buddha Seeds

Buddha Seeds nasce in Spagna da un gruppo di coltivatori con esperienza marcata nel campo degli incroci genetici e con la particolare attenzione per la qualità delle proprie colture. Il gruppo di coltivatori che formano l'azienda di semi di canapa Buddha Seeds hanno in comune l'idea di regalare al mondo della cannabis dei ceppi unici e perfettamente identificabili a questa banca di semi con la semplice vista di una pianta. La costante ricerca della perfezione e di un prodotto unico e di livello altissimo ha sempre caratterizzato questa banca, portandola di fatto nel cuore di ogni cultore della cannabis.

La Buddha Seeds da sempre ha incrociato le proprie genetiche, e con il tempo si è creata una grande cultura per i semi di canapa autofiorente divenendo di fatto una pietra miliare in questo campo, per via delle ottime genetiche offerte che di discostano parecchio dalla concorrenza, per via dell'ottimo aspetto generale ,l'olfatto e la genetica superiore. Oggi nel mondo delle genetiche autofiorente difficilmente si troverà sul mercato qualcosa di meglio rispetto al catalogo di Buddha Seeds e le sue offerte genetiche. Pur avendo solamente 7 genetiche in totale, ognuna di essere racchiude anni e anni di incroci e sudore sulla fronte, tutto questo per offrire un prodotto che rimarrà a lungo nella memoria e nella storia della cannabis in generale. 

Ci sentiamo in dovere di dedicare un posto d'onore a questa banca di semi di canapa coraggiosa è che ha deciso di nuotare controcorrente e seguire una propria via del successo, e noi possiamo garantire che il successo è di altissimo spesso e meritatissimo, tra le genetiche più famose di Buddha Seeds consigliamo la "Syrup" e "Pulsar".

Quali sono i migliori semi Buddha Seeds

 

Barney's Farm logo Mida Seeds

BARNEY'S FARM

Nata in Olanda la BARNEY'S FARM è una della banche di semi di cannabis più importanti del territorio Olandese e ricopre un ruolo di spicco nel mondo della cannabis, rientra perfettamente tra le 10 migliori banche di semi di cannabisI ceppi di canapa prodotti dalla Barney's Farm hanno subito colpito il mercato per via della loro qualità superiore e per la stabilità generale delle loro semenze. Tutt'oggi molti degli incroci prodotti dalla Barney's sono avvolti nel mistero perché non vengono rilasciate informazioni sui ceppi utilizzati ufficialmente, ma quello che rimane certo è la loro qualità suprema.

La storia di Barney's Farm

Barney's Farm si presume sia nata nei primi anni 80" per merito di un piccolo gruppo di coltivatori di cannabis, che si spinse fino ai monti dell'Himalaya per raccogliere sperimentare e coltivare direttamente le varietà di cannabis introvabili in nessuna altra parte del mondo, questo viaggio formò la forte filosofia aziendale, quella di utilizzare ceppi rari di cannabis per creare le proprie semenze e sperimentare con tutto quello che è a disposizione per creare qualcosa di unico e al 120% originale. Il suo fondatore spirituale si chiama Derry, dopo che ha viaggiato per anni nei paesi dove la cultura della cannabis ha radici profonde tipo: Afghanistan, Pakistan, India, Nepal, Thailandia, Birmania, Vietnam e Cina, questi viaggi hanno permesso di raccogliere e scegliere le migliori genetiche di canapa locale e autoctona, e utilizzare queste semenze per i propri incroci genetici, questo ha segnato profondamente la filosofia aziendale. 

Dopo il viaggio in questi paesi, Derry tornò ad Amsterdam ricco di nuovi genetiche uniche e introvabili e con un bagagliaio di cultura sulla coltivazione della cannabis non indifferente, questo ha fatto nascere l'idea a Derry di commercializzare le proprie semenze uniche, sicuro che il prodotto in suo possesso lo avrebbe fatto rientrare in una rientrare come una delle migliori banche di semi di canapa al mondo, e in effetti cosi è stato negli anni successivi. Dopo i primi successi commerciali raccolti, Derry decise di voler inaugurare un coffee-shop per spingere ulteriormente i propri ceppi, sopratutto ad un pubblico civile, fù cosi che nacque il famoso Barney Farm Coffee-Shop nel cuore della città di Amsterdam. Dopo l'apertura del coffee-shop la strada per Barney's risulta in discesa, fin da subito l'economia aziendale cresce e con essa la reputazione a gli occhi della stampa e il mondo della cannabis in generale.

La storia di Barney's Farm continua fino ai nostri giorni raccogliendo nel tempo innumerevoli premi internazionali per la qualità superiore e la stabilità dei suoi prodotti, oggi Barney's Farm continua nella propria ricerca che è fulcro dell successo, la ricerca di genetiche realizzate grazie alla sapiente combinazione di genetiche provenienti dalla parti più remote del globo. Il successo raccolto è tutto meritato e siamo sicuri che con il passare del tempo questa banca di semi riuscirà ancora e ancora una volta a sorprende il mondo intero con le proprie genetiche.

Quali sono i migliori semi Barney's Farm

 

Barney's Farm logo Mida Seeds

PARADISE SEEDS

PARADISE SEEDS è una banca di semi di canapa nata sul territorio Olandese, che dispone di una solida comunità di ammiratori e coltivatori delle proprie genetiche. Fin da subito la Paradise Seeds si è dimostrata molto propensa a la condivisione delle proprie conoscenze nell'ambito della cannabis e a sua volta rimane disponibile per accogliere sementi provenienti da ogni parte del globo, magari inviate da uno sconosciuto coltivatore e testare le proprie qualità. Tutto questo rende la comunità intorno a Paradise Seeds molto forte e aggregata tra loro, un'azienda con un ottimo patrimonio di genetiche e un occhio di riguardo ai rapporti sociali in generale a qui piace sperimentare con la cannabis 

La storia di Paradise Seeds

Paradise Seeds nasce ufficialmente nel 1994 ma la sua reale storia ha inizio molto prima, più precisamente nei primi anni 80 per merito di un gruppo di coltivatori esperti di cannabis e con lo scopo di selezionare il migliore materiale genetico presente sul mercato. Questo ha fatto crescere in fretta la quantità di ceppi presenti nel database dell'allora sconosciuta Paradise Seeds è avere quindi una base solida per la fondazione ufficiale che avviene appunto nel 1994. Fin da subito l'obbiettivo di Paradise Seeds è stato chiaro: "combinare le genetiche più dolci e quelle più potenti, per creare la bomba dal sapore dolce". Questa banca di semi più essere intesa come una delle pionieri della cannabis sul territorio olandese, per via delle sua filosofia di voler realizzare ceppi di cannabis più potenti ma mantenendo sempre un odore dolce. 

Dopo un periodo iniziale passato perlopiù nella distribuzione delle semenze prodotti dalla Paradise Seeds, avvenne la svolta quando anche i coffee-Shop iniziarono a richiedere le genetiche di Paradise, questo successo venne sentito su tutto il territorio nazionale, per la prima volta erano disponibili ceppi di cannabis potenti e dal sapore delicato. Iniziando cosi un grosso movimento intorno ai coffee-shop che possedevano tali ceppi, arrivando addirittura dall'estero per impossessarsi direttamente delle semenze della Paradise Seeds. Tutto questo fece crescere in maniera esponenziale la reputazione di questa banca di semi, mettendola in primo piano su molti ambiti collegati con il mondo della cannabis.

Dopo 12 anni passati nella coltivazione diretta della cannabis il successo di Paradise Seeds è stato meritato, sopratutto per l'ottima politica aziendale di voler condividere con gli utilizzatori tutto il sapere di questa pianta e accettando di conseguenza i pareri e le opinioni derivate da chi utilizzava le sementi Paradise Seeds. Oggi la banca di semi mostra un particolare interesse a voler continuare la propria strada nella ricerca di genetiche particolari e continuare a inibridare i propri ceppi. La particolarità di Paradise Seeds è l'assoluta certezza di ottenere un risultato garantito perfettamente in linea con quanto promesso senza indugi, questo rende tutta la gamma molto affidabile e certa dei risultati.

Quali sono i migliori semi Paradise Seeds

 

Dna Genetics logo

DNA GENETICS

DNA GENETICS è una banca di semi di canapa nata in Olanda da due coltivatori statunitensi, Don e Aaron, nata all'inizio degli anni 2000 i due decidettero di trasportare tutte le loro conoscenze sul mondo della cannabis, nella terra della cannabis, l'Olanda. Find da subito si sono distinti per la loro maniacale ricerca di genetiche uniche e preziose non lasciandosi distrarre da ciò che imponeva il mercato o le mode del momento, questa loro filosofia li ha trasportati verso grandi successi, raccogliendo più di 150 premi nel mondo della cannabis. Oggi DNA genetics rientra perfettamente nella nostra classifica delle 10 migliori banche di semi di canapa al mondo. Siamo certi che con il passare del tempo questo merito continuerà a crescere a dismisura grazie alla passione e alla volontà che i due mettono nel loro lavoro, e la loro filosofia aziendale unica.

La storia di Dna Genetics

Dna genetics nasce nel 2000 per merito di Don e Aaron due coltivatori Statunitensi che godevano di ottima fama nel West Coast, decidettero di voler mettersi in gioco provando ad aprire una loro bancha di semi di canapa direttamente nella città della cannabis, l' Olanda, e cosi fù. Mettendo sul piatto tutto il loro sapere sull'argomento e la loro esperienza iniziarono subito a creare ad incrociare le più disparate genetiche presenti sul mercato per ottenere un prodotto unico e inducibile subito alla neo-nascente Dna Genetics. La loro conquista e riconoscimenti da parte del mercato fu tempestiva e quasi immediata, grazie alla loro volontà di voler immettere sul mercato qualcosa di unico e introvabile.

Con il passare del tempo i due raffinavano sempre di più le loro genetiche ottenendo sempre un successo maggiore da parte del pubblico e della stampa di settore, portando a casa numerosi riconoscimenti raccolti uno dietro l'altro e a gran velocità. Con la crescita della loro azienda, oltre che della loro banca semi, i due si espansero in maniera notevole. Avendo la necessità di dover creare una stanza apposita all'accattonaggio di tutti i premi raccolti finora, che in totale ammontano a più di 150, tra cui un posto nella "Hall of Fame" delle "High Time Seeds Bank", questo merito è stato raccolto nel 2009.

Con tutti i premi raccolti e le onorificenze raccolte i due breeders decidettero di espandere la loro forza e quindi accogliere altri piccoli coltivatori, sopratutto provenienti dalla West Coast degli Stati Uniti, sotto il marchio DNA Genetics. In questo modo si dava modo di poter aumentare ulteriormente la qualità, già sopraffina, delle loro genetiche e sopratutto si dava spazio a coltivatori di alto calibro ma con limitate risorse, a poter esprimere le loro creazioni e portare alla conoscenza di tutti le proprie qualità. I bredeers raccolti sotto l'ala della Dna Genetics fecero ulteriormente crescere l'aurea della Seed Bank, elevandola ulteriormente e accrescendola. Oggi la Dna genetics risulta essere una banca di semi solida e bene costituita che vige di ottima salute e un'ottima reputazione da parte del mondo della cannabis e i suoi cultori.    

Quali sono i migliori semi Dna Genetics

 

Dutch Passion Mida Seeds

DUTCH PASSION

DUTCH PASSION è una banca di semi di canapa olandese con oltre 30 anni di esperienza nel campo che hanno permesso a questa bank seed di offrire ai propri clienti delle genetiche di altissima qualità ed estremamente stabili. Il know-how acquisito sul campo ha portato all'invenzione dei semi femminizzati e, in tempi più recenti, ha spianato la strada alle autofiorenti con elevato contenuto di THC.

La storia di Dutch Passion

Dutch Passion nasce ufficialmente nel 1987, sebbene la collezione di genetiche possedute dal fondatore risale agli anni '70. Il fondatore, Henk Van Dalen, inizia a coltivare la cannabis fin dal 1972, forte dei suoi studi nel campo della biologia. Oltre alla biologia, Henk si dedica anche alla farmacologia con studi che spaziano fino agli effetti psichedelici delle sostanze psicoattive.

Fin da subito Henk si distingue per la qualità dei propri semi: tra le genetiche proposte si annoverano alcuni fra gli strain più conosciuti (Orange Bud, White Widow, Skunk...) e che sono poi state utilizzate come base per molte delle genetiche attualmente in commercio. All'inizio degli anni novanta Dutch Passion scopre la possibilità di "femminizzare" i semi, ovvero ottenere dai semi opportunamente trattati e selezionati, solo piante dalle caratteristiche femminili. È una delle più grandi rivoluzioni nel mondo della canapa!

Quali sono i migliori semi Dutch Passion