Cosa sono i semi Autofiorenti Mida Seeds Blog

SEMI AUTOFIORENTI


Perché scegliere semi Autofiorenti?

I semi di cannabis Autofiorenti sono molto in voga negli ultimi anni, il loro grande successo è dato dalla loro facilità con qui è possibile ottenere un risultato ottimale e per i brevi tempi di sviluppo che necessita la pianta per completare il proprio ciclo vitale. I semi automatici sono indipendenti dalle ore di luce e buio a cui vengono sottoposti, questo vuol dire che una pianta autofiorente non necessità di particolari regole e attenzioni per produrre i propri preziosi fiori, ovviamente prestando un'attenzione maggiore nel suo breve ciclo di vita i risultati saranno maggiori e di migliore qualità, ma questo non è un fattore determinante per la sopravvivenza della pianta. Questi semi sono molto ambiti dai novelli per la loro facilità e incline resistenza.

Cosa sono i semi Autofiorenti?

I semi autofiorenti grazie alla loro particolare genetica permettono di sviluppare una pianta di cannabis senza le difficoltà che si incontrano utilizzando semi non autofiorenti, quindi il suo utilizzatore non necessità di controllare costantemente le ore di luce e di buio, se la fase vegetativa è stata completata correttamente e se sono insorti problemi di prematurità nel momento in qui la pianta passa alla fioritura, perchè una genetica autofiorente si occupa autonomamente di questi fattori e si autogestisce secondo il suo orologio biologico. Tutto questo è possibile grazie all'incrocio con la varietà di cannabis Ruderalis, è una varietà che nasce spontaneamente nelle zone nordiche e nelle zone fredde, avendo estati molto brevi, grazie a queste caratteristiche la cannabis Ruderalis ha sviluppato la capacità di autofiorire per garantire la propria sopravvivenza producendo semi che ne assicurano la germinazione l'anno successivo. Essendo un ceppo di natura robusta e combattente di solito tutte le genetiche autofiorenti hanno una resistenza a funghi,malattie,parassiti e sopportazione del gelo superiore ad altre varietà. D'altro canto i tempi di sviluppo minori non permettono alla Cannabis Ruderalis di sviluppare la resina e tutta la sua composizione chimica in maniera paragonabile a genetiche indica o sativa non autofiorenti, infatti solitamente i ceppi autofiorenti presentano lacune sono questo aspetto e non riescono a raggiungere le controparti non autofiorenti in termini di qualità generale e aromi.

Come si fanno i semi Autofiorenti?

I semi autofiorenti nascono dal'incrocio di una qualsiasi genetica di cannabis madre con una genetica di canapa Ruderalis, la Ruderali è una genetica di cannabis che per natura cresce in ambienti ostili per le varietà di cannabis sativa o indica, la Ruderalis essendo indipendente dal fotoperiodo e non necessità di ore di luce prestabilite per poter entrare nella fase di fioritura, ha uno sviluppo veloce e lampante dalla statura più bassa e dalla grandezza compatta, resiste molto bene alle avverse condizioni presenti in natura quali: funghi,muffe, parassiti e il freddo, e alle situazioni di stress pesanti.
I semi di cannabis autofiorenti nascono tra l'ibridazione di una varietà sativa o indica e il ceppo Ruderalis, ottenendo quindi una pianta dalle caratteristiche genetiche e aromatiche del primo ceppo con i tempi di sviluppo e proprietà fisiche della varietà ruderalis, nasce cosi la varietà autofiorente. Dopo il primo incrocio genetico tra le due varietà vengono eseguiti nuove ibridazioni per stabilizzare il nuovo incrocio è perfezionare gli errori genetici. Cosi facendo dal nuovo ceppo ibrido, si ottengono dei semi con le proprietà aromatiche e fisiologiche della sativa o indica utilizzata, ma con i geni della varietà Autofiorente.